ComuniCiclabili: sono 136 le città della terza edizione. Ecco la mappa

ComuniCiclabili: sono 136 le città della terza edizione. Ecco la mappa

Dopo aver coinvolto anche Roma e Firenze, si è chiusa la terza edizione di ComuniCiclabili, l’iniziativa lanciata nel 2017 da FIAB per valutare il lavoro delle amministrazioni sulla ciclabilità. Governance, cicloturismo, infrastrutture e comunicazione sono i settori presi in esame dagli esperti della Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta. Ieri, martedì 14 luglio, è andata in scena la cerimonia conclusiva per consegnare gli attestati alle otto amministrazioni che vanno a terminare un’altra edizione di successo. In ordine alfabetico sono Arona, Diano Marina, Forte dei Marmi, Lonigo, Massa Marittima, Piaggine, Roccagloriosa, e Sarego.

«Osservando oggi la mappa di ComuniCiclabili – ha dichiarato il Presidente FIAB, Alessandro Tursi – possiamo affermare che c’è stato un incremento di presenze sull’asse Nord-Ovest / Sud-Ovest grazie agli ultimi comuni a vocazione turistica entrati nel circuito, dal Lago Maggiore con Arona alla Liguria con Diano Marina e poi Forte dei Marmi e Massa Marittima in Toscana fino al Cilento con Piaggine e Roccagloriosa, che tende a riequilibrare l’ormai consolidata presenza di ComuniCiclabili nell’asse Est della penisola, dal Friuli Venezia Giulia alla Puglia». Dal 2017 ComuniCiclabili ha creato una rete di città dove abitano complessivamente 9,3 milioni di persone, ovvero oltre il 15% della popolazione nazionale.

In tutti questi anni sono cresciute le amministrazioni attente alla mobilità ciclistica e, anche grazie al lavoro di FIAB sul territorio, gli investimenti su cicloturismo e infrastrutture hanno migliorato lo spazio urbano, restituendolo alle persone e sottraendolo alle auto. Tra i successi della terza edizione di Comuni Ciclabili, va sicuramente sottolineato l’ingresso di Roma, una realtà urbana immensa che ha richiesto una valutazione su misura per prendere in esame ciascun Municipio.

Le altre new entry dell’ultima edizione sono state Arezzo, Desio, Vasto, Merano, Mira, Valdagno, Santarcangelo, San Salvo, e Breda di Piave, che avevano già ricevuto il riconoscimento alla fine dello scorso anno. La cerimonia di chiusura dell’edizione 2020 si è svolta a Pineto, in provincia di Teramo, il primo comune abruzzese e italiano ad aver aderito a ComuniCiclabili. La prossima edizione, di cui a breve comunicheremo gli aggiornamenti, ha già ricevuto il patrocinio del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Socio/a FIAB? Assicurato.

I soci FIAB hanno la copertura RC Bici, la responsabilità civile per ogni danno che si causa circolando in bicicletta in qualsiasi paese europeo. É uno dei tanti buoni motivi per diventare socio/a FIAB.

Articoli correlati